La Mustang Bullitt torna a sfrecciare lungo la Mountain Road

Steve Sutcliffe, giornalista ed ex pilota automobilistico britannico, per la nona puntata della serie YouTube a cura di Ford Europa dedicata alle strade più belle del vecchio continente ha deciso di guidare una Ford Mustang Bullitt lungo la Mountain Road dell'Isola di Man. La strada, un’autentica mèta di pellegrinaggio per motociclisti e automobilisti, è un emozionante percorso che si snoda nel mezzo del paesaggio ondulato dell’isola britannica.

ROAD - Secondo la tradizione dalla vetta più alta del territorio si possono intravedere tutti e quattro i paesi che costituiscono il Regno Unito (Scozia, Inghilterra, Galles ed Irlanda del Nord). Il panorama è anche il consueto scenario che fa da sfondo al Tourist Trophy, la competizione motociclistica di circa 60 km che solitamente si svolge a giugno presso lo Snaefell Mountain Course. 



PAESAGGIO
- La scelta di Sutcliffe, quindi, appare quanto mai azzeccata: «Immaginate le classiche autostrade, aggiungete colline e curve, eliminate la doppia corsia… Una singola carreggiata con viste fantastiche. Ecco i percorsi che vi troverete avanti su quest’Isola. Assolutamente fantastici - ha spiegato il giornalista - Mountain Road è un luogo assolutamente incredibile dove guidare. È epico, unico nel suo genere».


Del resto, gli episodi precedenti della serie avevano presentato delle strade semplicemente splendide: l’Atlantic Ocean Road in Norvegia e la laziale Via Campocatino (per conoscere le 10 strade più belle del mondo clicca qui). L’obiettivo è affrontare ogni tracciato con un modello storico della gamma Ford Performance, tra i quali la Ford Gt, la Fiesta ST e appunto la Mustang. 




LE ORIGINI
– In questo modo la Ford vuole celebrare il cinquantesimo anniversario di Bullitt, il leggendario film con Steve McQueen nei panni di Frank Bullitt. In una scena celebre della pellicola diretta da Peter Yates (regista, tra le altre cose, di John e Mary e di L’uomo che venne dal Nord) il protagonista fugge a bordo di una Mustang GT 390 di colore verde, inseguito da una Dodge Charger guidata da Bill Hickmann. La sequenza, lunga circa una decina di minuti e per la quale servì l’ausilio di uno stuntman, divenne un simbolo dell’avvincente e spericolata carriera di McQuenn, divenuto con il tempo un vero e proprio pilota capace di cimentarsi in difficili gare come la 12 ore di Sebring in Florida. Nella collezione personale dell’attore figuravano auto del calibro della Ferrari 512, Porsche 991 e Jaguar D-Type.

Nel mito di Steve McQueen e della Mustang...Steve Sutcliffe (che casualmente porta lo stesso nome della star di Hollywood) andrà alla ricerca dell’adrenalina che solo gli appassionati di motori possono immaginarsi. Con l'occasione vi ricordiamo l'appuntamento con Officina59, in onda solo su Alpha! Per maggiori informazioni sulla programmazione consultate la nostra Guida Tv!



© Copyright De Agostini Editore 2017 - P.IVA 01689650032
De Agostini Editore S.p.A., sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale, Partita IVA ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A., - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)