WWI: La prima guerra moderna

WWI: La prima guerra moderna è una mini-serie in quattro puntate che indaga come la Prima Guerra Mondiale cambiò per sempre il volto della battaglia. Il conflitto del 1914-1918 fu la guerra delle prime volte, il momento di transizione tra il combattimento corpo a corpo vecchio stile con piccole pistole, baionette fisse e cariche di cavalleria ad uno scontro con armi ad alta tecnologia che ancora oggi sono identificativi delle guerre come le conosciamo noi.

I primati della Prima Guerra Mondiale includono i bombardamenti aerei sulle città, epiche battaglie di carri armati, la lotta per il predominio dei cieli, sviluppo di sottomariniarmi chimiche e bunker. Le conseguenze dell'impiego massiccio della tecnologia per scopi militari e distruttivi furono orribili: 15 milioni di morti e 20 milioni di feriti.

I documentari sul primo conflitto mondiale sono stati tradizionalmente limitati dalla realtà stessa dei documenti d'archivio, provenienti da telecamere fisse e non durante le battaglie. Ora l'archivio può prendere vita grazie a un mix tra rievocazione e ricomposizione animalta di foto e brevi video (dirigibili zeppelin, aerei, carri armati e U-Boot). A completare il tessuto narrativo testimonianze orali e scritte dell'epoca.

La mini-serie riporterà in vita eventi storici celebri ma anche curiosità inedite della Prima Guerra Mondiale per creare un resoconto completo di come persone nate in un'epoca semplice si trovarono ad affrontare lo choc di un turbinante progresso tecnologico, accelerato dal motore della guerra totale.

Non perdere gli appuntamenti con WWI: La prima guerra moderna sul canale 59. Scopri date e orari della messa in onda sulla nostra Guida TV.



© Copyright DeA 59 S.r.l. 2017 - P.IVA 02405400033
DeA 59 S.r.l., Società con Socio unico - Sede legale in Novara, Via Giovanni da Verrazano n. 15 - Codice fiscale ed iscrizione al Registro delle Imprese di Novara n. 02405400033 - Capitale sociale Euro 10.000,00 i.v. - Società soggetta ad attività di direzione e coordinamento di De Agostini Editore S.p.A. con sede legale in Novara, Via Giovanni da Verrazano n. 15.