Naufraghi e naufragi: i più celebri della storia

Quelle che state per leggere sono le storie dei più famosi naufragi e naufraghi della storia. Alcuni protagonisti si sono ritrovati su isole sperdute come i personaggi di The Island con Bear Grylls, altri sono stati un po' meno fortunati. Preparatevi a salpare tra tempeste, imprevisti e correnti oceaniche!

- BALENIERA ESSEX
La vicenda della baleniera Essex probabilmente ispirò Hermann Melville nella stesura del famoso Moby Dick. Nel 1820 un capodoglio fece ribaltare e affondare l'imbarcazione costringendo i superstiti ad una lunga odissea per mare. Naufragati inizialmente sull'isola di Henderson, i marinai ripresero il largo con tre lance spingendosi a fenomeni di cannibalismo per la sopravvivenza.



- STEVEN CALLAHAN


76 giorni in solitudine in mezzo all'Atlantico prima di essere salvato da un peschereccio nei pressi di Guadalupa: questa è l'incredibile disavventura capitata a Steven Callahan, partito nel 1982 dalle Isole Canarie e naufragato in pieno Oceano. Tornato a casa sano e salvo, decise di pubblicare un libro dal titolo 76 giorni naufrago nell'Atlantico.


- MEDUSA
La Méduse era una fregata francese che si incagliò presso le coste della Mauritania settentrionale per un errore del capitano Hugues Duroy de Chaumareys. Costretti a salire su delle zattere di fortuna, i naufragi si nutrirono dei cadaveri dei compagni morti. La storia ebbe un'enorme eco mediatica tanto da ispirare un dipinto del famoso pittore Géricault.


- LUCIO RENDON
Lucio Rendon, Jesùs Vidaña e Salvador Ordonez, tre messicani partiti da San Blas per una pesca di qualche giorno, finirono alla deriva per più di nove mesi fino a naufragare sull'Isola di Baker tra le Hawaii e l'Australia. Furono tratti in salvo, completamente stremati e denutriti, da un'imbarcazione taiwanese.


- TITANIC
Quello del Titanic è senza dubbio il naufragio più famoso della storia. Il transatalntico, salpato da Southampton il 10 aprile del 1912, si inabissò 4 giorni dopo in seguito alla collisione con un iceberg. Nella tragedia morirono più di 1500 persone, comprese quasi tutte quelle che componevano l'equipaggio. I più fortunati furono recuperati dal Carpathia.


- ERNEST SHACKLETON
È stato uno dei più famosi esploratori di inizio Novecento, passato alle cronache quando fallì l'obiettivo di attraversare l'Antartide a piedi. Ancora prima di giungere sul continente, Shackleton vide calare a picco la propria Endurance tra i ghiacci del Polo Sud. Dopo qualche mese, grazie a tre scialuppe, riuscì a chiedere soccorso e salvare il proprio equipaggio.


- ANDREA DORIA
Nel 1956 l'Andrea Doria, chiamata così in onore del famoso ammiraglio genovese, si scontrò con la Stockholm, un mercantile svedese che navigava vicino alle coste del Massachussets. Ci furono circa 50 morti e le famiglie delle vittime, dopo un lungo processo, furono risarcite per milioni di dollari dalle compagnie delle due navi.





© Copyright DeA 59 S.r.l. 2017 - P.IVA 02405400033
DeA 59 S.r.l., Società con Socio unico - Sede legale in Novara, Via Giovanni da Verrazano n. 15 - Codice fiscale ed iscrizione al Registro delle Imprese di Novara n. 02405400033 - Capitale sociale Euro 10.000,00 i.v. - Società soggetta ad attività di direzione e coordinamento di De Agostini Editore S.p.A. con sede legale in Novara, Via Giovanni da Verrazano n. 15.