Le sconfitte sportive più clamorose della storia

Lacrime, rabbia, autentiche tragedie nazionali: ecco le sconfitte sportive che hanno destato più stupore nella storia. Ecco la classifica delle 10 sconfitte sportive più clamorose.

10. LA PRIMA SCONFITTA DI TYSON




L'invincibile e imbattuto Mike Tyson nel 1990 le prese di santa ragione da uno sfavorito James Douglas. Fu la prima sconfitta da professionista per Iron Mike che andò al tappeto al decimo round tra lo stupore degli allibratori e del pubblico.

9. ISTANBUL



Una vera e propria macchia nella gloriosa storia del Milan. Nella finale di Champions League del 2005 disputata ad Istanbul il Liverpool rimonta ai rossoneri 3 reti in 6 minuti . Alla lotteria dei rigori i Reds condannano il Milan ad una dolorosa sconfitta.

8. THE MIRACLE



In piena guerra fredda, alle Olimpiadi Invernali del 1980, la Nazionale statunitense di hockey su ghiaccio sconfigge nella partita decisiva del girone la strafavorita Unione Sovietica. Il flop russo ispirò il film Miracle con Kurt Russell come protagonista.

7. MINEIRAZO



Il Mondiale di calcio del 2014 è passato alla storia anche e soprattuto per l'1-7 rifilato dalla Germania (poi vincitrice) ai danni del Brasile. Il match si è concluso tra gli olè dei tifosi brasiliani rivolti ai propri giocatori. Un'umiliazione!

6. GP BRASILE 2008



L'urlo strozzato del padre di Felipe Massa nel GP del Brasile del 2008 rimarrà un triste ricordo per tutti i ferraristi. Il brasiliano perse il Mondiale all'ultima curva a favore di un giovanissimo Hamilton. Titolo all'inglese della McLaren e lacrime a Maranello.

5. CINQUE MAGGIO NERAZZURRO



Come dimenticare le lacrime di Ronaldo in panchina contro la Lazio in quel 5 maggio del 2002? Uno scudetto perso dall'Inter all'ultima giornata che ha fatto piangere tutti i tifosi nerazzurri. Quella data per gli interisti rimane tutt'oggi impronunciabile...

4. TOUR DE FRANCE 1989



Prima dell'ultima tappa del Tour, la cronometro finale con destinazione Parigi, il francese Laurent Fignon guida la classifica generale con il sogno di festeggiare la vittoria nella propria città natale. Ma Greg LeMond fa il colpaccio e sale sul gradino più alto del podio per soli 8 secondi di vantaggio. Una beffa!

3. L'ARROGANZA DI CRUJIFF



L'arroganza è cattiva consigliera. Lo sanno benissimo i blaugrana guidati da Johan Cruijff che ad Atene nel 1994 subirono una cocente umiliazione per 4 a 0 dal Milan di Fabio Capello. A Barcellona ancora piangono per quella finale persa di Champions.

2. NATASHA ZVEREVA



La tennista bielorussa al Roland Garros del 1988 fu protagonista di una figuraccia storica. In mezz'ora riuscì ad incassare un doppio 6-0 da Steffi Graff nella finale di un torneo del Grande Slam più corta di sempre: appena 34 minuti!

1. MARACANAZO



Una vera e propria tragedia nazionale con annessi suicidi e ricoveri per malore. Quella andata in scena al Maracanã di Rio de Janeiro del 1950 è senza dubbio la più grande disfatta sportiva di sempre. Il Brasile perse in casa la finale del Mondiale contro l'Uruguay, i giocatori verdeoro non disputarono più partite per due anni!





© Copyright DeA 59 S.r.l. 2017 - P.IVA 02405400033
DeA 59 S.r.l., Società con Socio unico - Sede legale in Novara, Via Giovanni da Verrazano n. 15 - Codice fiscale ed iscrizione al Registro delle Imprese di Novara n. 02405400033 - Capitale sociale Euro 10.000,00 i.v. - Società soggetta ad attività di direzione e coordinamento di De Agostini Editore S.p.A. con sede legale in Novara, Via Giovanni da Verrazano n. 15.