Le armi piu' letali della storia: fucili, caltrop e mine terrestri

Quando la battaglia frontale non è possibile per disparità di forze, spesso la parte più debole ricorre a tattiche alternative. È il caso delle imboscate e delle azioni di guerriglia che cercano di bilanciare le situazioni belliche fin dall'antichità.

Basti pensare all'episodio leggendario secondo il quale la retroguardia di Carlo Magno sarebbe caduta a Roncisvalle vittima di un agguato ad opera degli arabi (probabilmente un'inesattezza storica, la responsabilità potrebbe essere stata di alcuni contingenti baschi). La morte del paladino Orlando avrebbe poi dato vita ad un'ampia letteratura e ad una fitta rete di echi e citazione anche in campo militare.

Nella storia del Novecento, invece, come non dimenticare la lunga guerra di imboscate messa in atto dai vietnamiti contro gli invasori americani. Soltanto nel 1967 si verificarono decine di assalti dei Viet Cong nella giungla vietnamita e più specificatamente nei pressi del fiume Nam Sathay.

Nel corso della puntata di Le armi più letali della storia in onda questa sera vedremo alcune famose imboscate della storia analizzando i dettagli dell'organizzazione.


Poi studieremo da vicino il caltrop, un'arma trappola usata per fermare l'incedere dei cavalli. Altrimenti conosciuto come piede di corvo per via della sua forma, questo arnese si articola in più chiodi di cui uno rivolto verso l'alto. I Romani li conoscevano fin dall'antichità e li chiamavano triboli, temendone l'impiego contro i carri e contro la cavalleria. Successivamente i caltrop di dimensioni più grandi trovarono una certa efficacia anche nei confronti di carrarmati e mezzi corazzati, nonché per mettere fuori uso gli pneumatici delle jeep.

Nel corso dell'ottava puntata ci sarà spazio anche per parlare del caricamento di un fucile e di come prendere la mira in poco tempo. Una situazione che capitava spesso ai soldati delle due guerre quando non esistevano ancora le armi avanzate come quelle di oggi. Sempre relativamente al secolo breve indagheremo le applicazioni e l'efficacia delle mine terrestri, soluzione che può facilmente abbattere il morale e i piani degli avversari.

Non perdetevi la prossima puntata di Le armi più letali della storia. L'appuntamento è su Alpha, sulla nostra Guida TV troverete tutte le informazioni sul palinsesto del canale 59!





© Copyright DeA 59 S.r.l. 2017 - P.IVA 02405400033
DeA 59 S.r.l., Società con Socio unico - Sede legale in Novara, Via Giovanni da Verrazano n. 15 - Codice fiscale ed iscrizione al Registro delle Imprese di Novara n. 02405400033 - Capitale sociale Euro 10.000,00 i.v. - Società soggetta ad attività di direzione e coordinamento di De Agostini Editore S.p.A. con sede legale in Novara, Via Giovanni da Verrazano n. 15.