Il Comandante Alfa: una vita nell'ombra per il rispetto della legalita'

Il Comandante Alfa è un ex Carabiniere paracadutista che con sacrificio e impegno ha speso gran parte della propria esistenza al servizio delle cosiddette Teste di cuoio. Soprannominato il Cigno, nel 1977 abbandonò la carriera di semplice Carabiniere per entrare a far parte di un corpo speciale: nella primavera dell'anno successivo, infatti, insieme ad altri colleghi fondò il GIS, il Gruppo di Intervento Speciale dell'Arma dei Carabinieri.

Da quel momento in poi il suo nome in codice divenne Comandante Alfa a simboleggiare il suo ruolo all'interno dell'organizzazione. Questo enigmatico personaggio da decenni vive nell'ombra senza svelare la propria identità: in azione ha sempre indossato il mefisto nero, un passamontagna che lascia scoperti solo gli occhi. Il Comandante Alfa ha sempre sottolineato come nella propria crescita siano stati importanti gli insegnamenti del nonno e il supporto della famiglia. L'insieme di valori positivi e una forte etica del lavoro sono serviti come solida base per una lunga carriera nelle forze dell'ordine per più di quarant'anni.

Dopo un'infanzia difficile vissuta in Sicilia, il futuro carabiniere decise di dedicare tutta la propria vita al servizio della collettività. L'idea di arruolarsi nacque proprio come reazione ad alcune attività illegali a cui nel corso dell'adolescenza aveva assistito nel proprio paesino di provincia: si fissò quindi l'obiettivo di combattere la criminalità e di mettersi a difesa dei più deboli. 

A costo di grandi sacrifici anche nella propria vita privata, riuscì a ritagliarsi un ruolo di primo ordine all'interno del GIS voluto dall'allora Ministro dell'Interno Francesco Cossiga. Diverse le missioni pericolose nel suo percorso professionale, dalla liberazione della bambina Patrizia Tacchella all'assalto al Campanile di San Marco contro i Serenissimi, passando per le complicate operazioni di guerra in Medio Oriente. Il Comandante Alfa, da poco tempo in pensione, attualmente si occupa di formazione grazie alla quale spera di addestrare nuove leve e di educare le nuove generazione al rispetto della legalità.



Nella sua lunga carriera è stato nominato Cavaliere dell'Ordine Militare d'Italia (la più importante onorificenza nel settore) e ha ricevuto la Croce d'Oro al merito dell'Arma dei Carabinieri e la Medaglia Mauriziana al Merito di dieci lustri di carriera militare. A questi riconoscimenti vanno aggiunte le decorazioni internazionali guadagnate in missioni pericolose negli ultimi anni in Iraq e Afghanistan (in quest'ultimo caso ricevette la Medaglia Afghana Loya Jirga direttamente dal presidente Karzai).

Il vincitore dell'Alpha Experience potrà seguire un corso di addestramento certificato a livello internazionale che avrà luogo a Milano. L’addestramento fornito dal Comandante Alfa è l’unico in Italia applicato con la metodologia dei servizi segreti israeliani. Per maggiori informazioni sul nostro contest rimani aggiornato sul nostro sito ufficiale.





© Copyright DeA 59 S.r.l. 2017 - P.IVA 02405400033
DeA 59 S.r.l., Società con Socio unico - Sede legale in Novara, Via Giovanni da Verrazano n. 15 - Codice fiscale ed iscrizione al Registro delle Imprese di Novara n. 02405400033 - Capitale sociale Euro 10.000,00 i.v. - Società soggetta ad attività di direzione e coordinamento di De Agostini Editore S.p.A. con sede legale in Novara, Via Giovanni da Verrazano n. 15.