Container Wars: 7 curiosita' sulla serie

Vi state divertendo con le puntate di Container Wars? Ciò che avete visto fino ad ora non è niente in confronto a quello che ci regaleranno i prossimi episodi. I protagonisti sono pronti a darsi battaglia per aggiudicarsi i containers migliori all'asta. In questo articolo vi sveliamo qualche piccola curiosità sulla serie.

THE KIDS – Il gruppo degli israeliani si è conquistato questo soprannome dopo anni di successi. Il motivo? I tre hanno raggiunto la fama in giovane età, da qui il nomignolo “The kids”.

BAND - Jason Hughes è stato protagonista di una vicenda singolare. Dopo aver pagato 32mila dollari per un container, ha trovato all'interno apparecchiature audio e strumenti musicali da professionisti dal grande valore economico. Il personaggio è ancora convinto che appartengano ad una band famosa.

TASSE E PAGAMENTI - Chi riceve un carico via mare deve pagare una tassa doganale. Se questa non viene versata, il container viene “parcheggiato” per 15 giorni al termine dei quali inizia la fase successiva. Se nessuno reclama il materiale dopo qualche mese viene bandita un'asta pubblica.



SETTE LAUREE – Matthew ha un fiuto particolare per gli affari perché riesce ad immaginare il valore di alcune merci particolari. Possiede infatti sette lauree, tra le quali le specializzazioni in gemmologia e numismatica.

MISS – Prima di sfondare nel business delle aste Deanna aveva provato un'altra strada. In passato aveva infatti vinto numerosi concorsi di bellezza sia in California che a livello nazionale.

PORTO – Il porto di Los Angeles è uno dei più importanti del nord America, perfetto per fare grandi affari. Insieme al vicino porto di Long Beach rappresenta lo scalo commerciale di riferimento per i traffici della costa occidentale.

OLIMPIADI – Una delle aste più agguerrite di Container Wars si è verificata nel 2014 per dei containers che sarebbero dovuti andare in Russia. Perché? All'interno c'era del materiale per le Olimpiadi invernali di Sochi!





© Copyright DeA 59 S.r.l. 2017 - P.IVA 02405400033
DeA 59 S.r.l., Società con Socio unico - Sede legale in Novara, Via Giovanni da Verrazano n. 15 - Codice fiscale ed iscrizione al Registro delle Imprese di Novara n. 02405400033 - Capitale sociale Euro 10.000,00 i.v. - Società soggetta ad attività di direzione e coordinamento di De Agostini Editore S.p.A. con sede legale in Novara, Via Giovanni da Verrazano n. 15.