Una donna Alpha: Samantha Cristoforetti

Samantha Cristoforetti è stata la prima astronauta donna a volare nello spazio. Il suo curriculum è di tutto rispetto come indicano le numerose esperienze in ambito accademico e professionale.

Nel 2001 si laurea in ingegneria meccanica presso la Technische Universität di Monaco dopo molti mesi di tirocinio e ricerca in alcune delle più prestigiose università europee: quattro mesi all'Ecole Nationale Supérieure de l'Aéronautique et de l'Espace di Tolosa, 10 mesi presso l'Università delle Tecnologie chimiche di Mendeleev a Mosca.

Sempre nel 2001 viene anche ammessa all'Accademia Aeronautica di Pozzuoli, punto di partenza per il conseguimento di un'altra laurea in Scienze Aeronautiche alla Federico II di Napoli. Divenuta ufficiale, opta per un percorso formativo presso la Sheppard Air Force Base in Texas (già nel corso delle scuole superiori Samantha era stata negli Stati Uniti per circa un anno).

La svolta della carriera avviene nel 2009 quando si classifica tra le sei migliori astronaute all'interno di un gruppo di 8500 candidati, conquistandosi un incarico presso l'Agenzia Spaziale Europea (ESA).


In questo modo stabilisce un nuovo record: è la prima donna italiana in assoluto a ricoprire questa posizione nonché la terza europea dopo l'inglese Helen Sharman e la francese Claudie Haigneré. Con un veicolo Sojuz il 23 novembre 2014 ha raggiunto la Stazione spaziale internazionale, un gigantesco laboratorio a 400 km dalla Terra.

Tra il 2014 e il 2015 ha trascorso 199 giorni sulla Stazione spaziale internazionale come ingegnere (o, meglio, ingegnera come ama dire Samantha) di volo. Le missioni Expedition 42 e 43 hanno consentito, tra i numerosi sviluppi e ricerche, di configurare le porte della ISS per un futuro attracco delle sonde turistiche Dragon di SpaceX e CST-100 della Boeing.
L'esperienza della Cristoforetti ha avuto una notevole eco mediatica soprattutto in Italia. In una serata del Festival di Sanremo del 2015 è stata trasmessa un'intervista con l'astronauta che ha spiegato come si vive la quotidianità nello spazio.

L'astronauta nostrana, che parla correntemente cinque lingue, nel 2015 è stata insignita dal Presidente della Repubblica del titolo di Cavaliere di gran croce dell'ordine al merito della Repubblica italiana.
Dal 10 al 20 giugno Samantha Cristoforetti comanderà la Neemo (Nasa Extreme Environment Mission Operations), una missione di ricerca subacquea che servirà ad addestrare i futuri astronauti con simulazioni virtuali che riprodurranno le condizioni di gravità nello spazio.





© Copyright De Agostini Editore 2017 - P.IVA 01689650032
De Agostini Editore S.p.A., sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale, Partita IVA ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A., - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)