Su Alpha arriva Terra: pianeta in evoluzione

Da mercoledì 8 maggio su Alpha arriva Terra: Pianeta in evoluzione. La nuova serie, dedicata agli amanti della natura e delle scienze, ci guiderà in un lungo percorso attraverso il tempo, dalle origini del nostro pianeta alle attuali specie viventi.

Il punto di partenza saranno le prime cellule che si sono sviluppate nei mari della Terra, per poi approfondire i segreti dell'evoluzione e dell'adattamento. Scopriremo tantissimi segreti su alcune specie meno conosciute: basti pensare che si stima che poco meno di 2 milioni di specie sono state scoperte dagli scienziati.


Nessuno sa dire con certezza quante altre sono in attesa di classificazione in habitat poco conosciuti dagli esseri umani oppure nel sottosuolo o nella profondità degli oceani. Secondo alcune ricerche potrebbero essere diversi milioni le specie ancora sconosciute!



Nella prima puntata, intitolata “The wonder of life”, analizzeremo la biodiversità e le differenze genetiche in natura. Nel secondo documentario (“Secret of survival”) in onda il 15 maggio, daremo spazio ad approfondimenti sull'evoluzionismo e alla lotta per la sopravvivenza. Non mancherà il riferimento alla più grande estinzione di massa del nostro pianeta, quella dei dinosauri 65 milioni di anni fa. Indagheremo come questi giganti del passato abbiano saputo adattarsi e proliferare nei più disparati ambienti naturali. 

A tutti gli appassionati di wildlife diamo appuntamento per mercoledì 8 maggio sul canale 59 del digitale terrestre. Per rimanere sempre aggiornato sulla nostra programmazione e sulle novità di palinsesto consulta la Guida Tv di Alpha59!





© Copyright DeA 59 S.r.l. 2017 - P.IVA 02405400033
DeA 59 S.r.l., Società con Socio unico - Sede legale in Novara, Via Giovanni da Verrazano n. 15 - Codice fiscale ed iscrizione al Registro delle Imprese di Novara n. 02405400033 - Capitale sociale Euro 10.000,00 i.v. - Società soggetta ad attività di direzione e coordinamento di De Agostini Editore S.p.A. con sede legale in Novara, Via Giovanni da Verrazano n. 15.