Marco Confortola: il cacciatore di Ottomila

Marco Confortola è uno degli alpinisti italiani più famosi nel mondo. A soli ventidue anni è diventato Guida Alpina (per 4 anni è stato la più giovane Guida d'Europa), qualche anno dopo ha ricevuto anche il certificato di Maestro di sci.

Confortola è uno sportivo polivalente, un uomo Alpha che non disdegna la fatica pur di raggiungere i propri obiettivi. Dopo aver mosso i primi passi lungo i versanti della catena Ortles Cividale, non distante dalla sua Valfurva, ha deciso di affrontare le vette più alte del mondo.
Per chi non è appassionato di montagna è difficile capire cosa spinga alcuni individui a mettersi in gioco con il pericolo, con le intemperie, con le vertigini. Eppure sono proprio le grandi sfide a nobilitare l'uomo.





«Non so quante volte mi hanno chiesto che cosa sia un 8000, cosa rappresenti, cosa significhi per me. È difficile da spiegare. Bisogna essere lì, ai piedi della montagna, sferzati dal vento e dal gelo, bisogna essere lì quando ti senti solo anche se attorno a te c’è tutto un mondo che si muove, dai tuoi compagni di spedizione ai portatori, bisogna essere lì per poterlo capire. È in quel momento che realizzi» scrive lo scalatore sul proprio sito ufficiale.

Nella sua carriera si annoverano diverse grandi imprese. La prima è datata 2004, quando percorrendo il versante nord, ha conquistato la cima dell'Everest, a 8848 metri d'altezza. Nel 2005 è stato il turno del Shisha Pangma (Cina), mentre nel 2007 insieme a Marco Camadona è arrivato sul difficilissimo Annapurna. Nel 2008 il K2 gli porta via i compagni di scalata in una delle più grandi tragedie dell'alpinismo. 
 
Un trauma del genere viene superato solo con grande forza di volontà e coraggio. Negli anni successivi l'alpinista italiano riprende lo zaino e si lancia verso nuovi record. Confortola è riuscito a conquistare dieci dei quattordici Ottomila del mondo senza l'ausilio dell'ossigeno. Tra il 2013 e il 2018 scala il Lhotse, il Makalu e il Dhaulagiri, ma deve anche desistere sul Kanchenjunga.

Al di là dell'attività di scalatore, Marco è impegnato anche in corsi di formazione; dal 1994 fa parte anche del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino, specializzato come tecnico di elisoccorso.





© Copyright DeA 59 S.r.l. 2017 - P.IVA 02405400033
DeA 59 S.r.l., Società con Socio unico - Sede legale in Novara, Via Giovanni da Verrazano n. 15 - Codice fiscale ed iscrizione al Registro delle Imprese di Novara n. 02405400033 - Capitale sociale Euro 10.000,00 i.v. - Società soggetta ad attività di direzione e coordinamento di De Agostini Editore S.p.A. con sede legale in Novara, Via Giovanni da Verrazano n. 15.