Hitler: le 7 passioni del Führer che non tutti conoscono

State seguendo le puntate di Hunting Hitler? Il capo del nazismo aveva una personalità folle, egocentrica e spesso mutevole. Alcuni aspetti segreti del carattere di Hitler hanno destato l'interesse degli storici che hanno scoperto un personaggio stravagante nella sfera privata quanto sicuro di sé nella dimensione pubblica. Scopriamo insieme le 7 passioni di Hitler che forse non tutti conoscono.

- CINEMA
L'attrice preferita? Greta Garbo. Per il resto il gerarca aveva una passione per il cinema che in Germania negli anni Trenta aveva trovato un terreno fertile in cui svilupparsi. King Kong del 1933 impressionò il Führer, al contrario de Il grande dittatore di Chaplin che lo mandò su tutte le furie.


- PITTURA
Hitler fu respinto a 18 anni dall'Accademia d'arte di Vienna. Il suo sogno di intraprendere una carriera nel mondo dell'arte andò in frantumi. In realtà, i suoi dipinti non erano poi così fantastici se recentemente all'asta nessuno ha voluto sborsare più di qualche migliaio di euro per i suoi "capolavori".



- PUBBLICITÀ
Tra i tanti mestieri della giovinezza vi fu anche quello di pubblicitario. Il giovane Adolf ricevette un impiego in un'agenzia che realizzava cartelloni e slogan dei più svariati prodotti: in questo contesto lavorativo riuscì così a sfruttare le sue doti artistiche, seppur per fini commerciali.

- ANIMALI
Se Hitler avesse avuto la stessa considerazione per gli umani di quella che aveva per gli animali forse non sarebbero morte milioni persone. Il regime si sforzò di tutelare i diritti degli animali e di vietare la vivisezione. Intanto nei lager Mengele faceva esperimenti sugli esseri umani...


- TOPOLINO
Sembrerà strano, ma Hitler amava guardare Topolino. L'aspetto paradossale è che Mickey Mouse era un personaggio demonizzato dal regime e vietato al popolo tedesco. Ma si sa, la censura non sempre vale per il censore.

- DROGA
Non la possiamo definire proprio una passione, quanto piuttosto una dipendenza. Hitler faceva largo uso di sostanze stupefacenti, dalle metanfetamine alla morfina, dal Pervitin ai cocktail di vitamine e ormoni. Le droghe gli venivano spesso procurate dai medici di fiducia che erano costantemente alla ricerca di queste sostanze per sedare le crisi di astinenza del Führer.

- BAFFI
Da giovane il capo nazista aveva lunghi baffi, ma le circostanze comportarono un cambio di look forzato. Per indossare la maschera antigas durante le esercitazioni ai tempi del militare Hitler fu costretto ad accorciare i baffi, salvo poi innamorarsi di quella nuova moda.

Sulla nostra Guida Tv trovere tutte le informazioni su palinsesto per non perdervi le puntate della seconda stagione di Hunting Hitler!



© Copyright De Agostini Editore 2017 - P.IVA 01689650032
De Agostini Editore S.p.A., sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale, Partita IVA ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A., - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)