Nutella: la storia della crema alle nocciole a cui non sappiamo resistere

Chi non mai fatto una scorpacciata di Nutella scagli la prima pietra! Se abbiamo un barattolino in casa diventa difficile resistere alla tentazione di affettare il pane o, meglio ancora, di calare il dito nella morbida crema alla nocciola.

Il 5 febbraio, per chi non lo sapesse, è il World Nutella Day. Questa ricorrenza è nata nel 2007 quando la blogger americana Sara Rosso decise di dedicare una giornata alla propria passione “cremosa” con tanto di pagina Facebook associata. L'idea ebbe subito successo, ma dopo qualche tempo la Ferrero intentò un'azione legale nei confronti della ragazza con l'obiettivo di far oscurare tutti i siti o gli account social che facessero riferimento al Nutella Day.

«La lettera di diffida mi ha sorpresa e un po' delusa, dopo tutto questi anni in cui ho avuto contatti ed esperienze positive con diversi dipendenti di Ferrero, con i loro responsabili delle PR e della brand strategy: ho sempre cercato di collaborare e lavorare insieme per celebrare un prodotto che (fino ad oggi) ho mangiato» - scriverà Sara Rosso in merito alla vicenda.

I tanti follower di Rosso e le migliaia di proteste per la decisione dell'azienda di Alba fecero fare un passo indietro al famoso marchio italiano. Il caso si risolse in maniera amichevole e, con la benedizione della Ferrero, il 5 febbraio fu consacrato ufficialmente a tutti gli amanti della Nutella.


L'invenzione di questo prodotto culinario di grande successo si deve a Pietro Ferrero, proprietario di una pasticceria ad Alba, che nel 1946 inventò la Pasta Giandujot, a cui seguì nel 1951 la Supercrema. Nocciole (prodotte nelle Langhe), cacao, zucchero...è il gioco è presto fatto.

Ma fu soltanto nel 1964, grazie alla capacità imprenditoriale di Michele Ferrero (figlio di Pietro) che il primo barattolo di Nutella entrò in commercio. Il nome del prodotto fu scelto con l'intenzione di richiamare la parola inglese “nut”, nocciola, in modo da ampliare le possibilità di vendita sui mercati internazionali. Fin da subito fu un successo, anche grazie a politiche di marketing sempre azzeccate (tutti conosciamo i celebri slogan pubblicitari) e a alla creazione di barattoli originali e dal design accattivante.

Esistono anche contenitori in stile Mega Food, come quello che compare nella celebre pellicola Bianca di Nanni Moretti. Un barattolo che sembra un grattacielo, fin troppo grande anche per gli amanti della Nutella!

Per rimanere in tema di dimensioni extra large, vi rimandiamo alla puntata Modern Marvels: Mega Food e a tutti i nostri speciali Megastrutture e Megaportaerei. Sulla nostra Guida Tv troverete tutte le indicazioni sulla programmazione!





© Copyright De Agostini Editore 2017 - P.IVA 01689650032
De Agostini Editore S.p.A., sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale, Partita IVA ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A., - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)