Aste di box e container in Italia: ecco come cercare l'affare

Perché negli Stati Uniti spopolano le aste per box e containers ? Per rispondere a questa domanda bisogna fare un passo indietro. Alcuni imprenditori americani mettono a disposizione degli spazi, chiamati box-deposito, grazie ai quali i clienti possono conservare o accumulare la propria merce o le proprie cianfrusaglie. Chiaramente questo servizio ha un prezzo di affitto: in caso di inadempienza di pagamento da parte del cliente tutto ciò che è contenuto nel container o nel box finisce all’asta. Questo fenomeno negli ultimi anni sta diventando abbastanza frequente anche in italia.

A Savona, città portuale con un grande traffico di merci, possiamo trovare la Extra Spazio di Vado Ligure, una società impegnata da anni in attività di self storage. In alcuni casi i containers vengono messi sul mercato al miglior offerente scatenando delle vere e proprie battaglie psicologiche tra i potenziali acquirenti. Le regole sono sempre le stesse: non si può toccare né entrare nei box, ma soltanto dare un’occhiata per avere un’idea generale sul possibile contenuto.


Qualcosa di simile succede talvolta anche presso l’Inbox Self Storage di Bologna. Per liberare i vani quali migliore soluzione delle Container Wars? Ci si assicura il blocco vincendo l’asta ad alzata di mano. I più fortunati in passato sono riusciti a trovare mobili antichi, dipinti di valore, bottiglie di vino d’annata e attrezzature sportive da diverse migliaia di euro.



Sempre da tenere d’occhio, invece, il sito ufficiale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. La ragione è molto semplice: non tutto ciò che entra in Italia rispetta le regole doganali e alcune volte gli agenti sono costretti al sequestro. Sul portale dell’Agenzia troverete ogni sorta di informazione per provare a fare il colpaccio in un’asta pubblica.

Se, invece, non volete muovervi da casa potete sempre tentare con le aste online. Un sito interessante è quello creato da industrialdiscount perché propone aste online divise in categorie. Nella sezione container per ogni lotto c’è una descrizione dettagliata con localizzazione, data di ritiro, metodo di pagamento, documentazione di vendita e data di scadenza dell’asta. Una serie di foto dà un’idea del contenuto di ciascun container.

Per tutti coloro, al contrario, che sono solo appassionati di Container Wars…vi rimandiamo al solito appuntamento sul canale 59 del digitale terrestre! Sulla nostra Guida Tv troverete la programmazione completa delle puntate della serie targata Alpha!





© Copyright DeA 59 S.r.l. 2017 - P.IVA 02405400033
DeA 59 S.r.l., Società con Socio unico - Sede legale in Novara, Via Giovanni da Verrazano n. 15 - Codice fiscale ed iscrizione al Registro delle Imprese di Novara n. 02405400033 - Capitale sociale Euro 10.000,00 i.v. - Società soggetta ad attività di direzione e coordinamento di De Agostini Editore S.p.A. con sede legale in Novara, Via Giovanni da Verrazano n. 15.