5 film sulla sopravvivenza da (ri)vedere

I personaggi di Life Below Zero  sono impegnati quotidianamente nella lotta per la sopravvivenza tra il freddo dell’Alaska, la solitudine e la presenza di ospiti indesiderati come lupi ed orsi Grizzly. In questo articolo vi presentiamo cinque film in cui i protagonisti combattono per non morire in luoghi selvaggi e pericolosi.

- REVENANT
Anche se alcuni considerano Revenant un remake di Man in the Wilderness, bisogna riconoscere la straordinaria originalità del regista Iñarritu. Ridotto in fin di vita dall’attacco di un orso Grizzly durante una spedizione in North Dakota, il protagonista Hugh Glass prova a rimanere in vita anche grazie all’aiuto di suo figlio e di due cacciatori. In una lunga lotta per la sopravvivenza Glass si ritrova successivamente in compagnia di un indiano Pawnee in cerca della propria tribù. Il film alterna momenti pieni d’azione a pause nelle quali domina lo scenario naturale. Il valore aggiunto è Leonardo Di Caprio che dopo anni d’attesa riuscì a conquistare il tanto agognato Premio Oscar come migliore attore protagonista.



- INTO THE WILD


Il successo di questa pellicola è stato tale da far aumentare il flusso turistico in Alaska. Il merito è stato soprattutto di Sean Penn che nel 2007 decise di lanciare sul grande schermo le vicende narrate nel libro Into the wild di John Krakauer. La storia tratta l’incredibile avventura di Christopher McCandless (alias Alex Supertramp) che nel 1990 intraprende un viaggio dalla Georgia all’Alaska per ritrovare la propria identità. Abbandonata la famiglia, il ragazzo vive nell’emulazione dei vari Thoreau, London e Kerouac, con l’obiettivo di raggiungere territori selvaggi lontani dalla civiltà. L’ultima tappa è il famoso autobus giallo nei pressi di Stampede Trail che in seguito diventerà una vera e propria mèta di pellegrinaggio per i turisti.

 
- CAST AWAY
In Cast Away Tom Hanks ha semplicemente dato un'ulteriore prova delle proprie capacità recitative dopo il grande successo di Forrest Gump. Su un’isola deserta, le cui uniche risorse sembrano essere i granchi e le noci di cocco, il protagonista Chuck (dipendente della società di spedizioni FedEx) deve affrontare la solitudine in un'estenuante e continua prova di resistenza. Il ricordo della propria fidanzata, del proprio lavoro e dell’incidente aereo che lo ha catapultato in luogo così deserto lo portano velocemente alla follia. In questo moderno Robinson Crusoe il regista Robert Zameckis evita gli stereotipi del genere avventuroso per analizzare le idiosincrasie del mondo contemporaneo.


- ALIVE
Ispirato ad una storia vera, Alive racconta la tragedia vissuta nel 1972 da una squadra uruguayana di rugby. L’aereo su cui viaggia la compagine si schianta sulla cordigliera delle Ande costringendo i 33 sopravvissuti a nutrirsi dei cadaveri dei propri compagni. In un macabro scenario in cui la coscienza dei personaggi oscilla tra la voglia di vivere e i sensi di colpa, Roberto Canessa e Fernando Parrado troveranno il coraggio di affrontare il freddo andino per cercare soccorso. Il film nel 1993 ottenne le nomination per il Premio Emmy (miglior montaggio) e gli Mtv Movie Awards (miglior sequenza d’azione) senza tuttavia conquistare nessun riconoscimento.


- 127 ORE
Il regista è una certezza, ovvero lo scozzese Danny Boyle, creatore di Trainspotting e The Beach. Infatti, 127 Ore fu un vero successo ai botteghini: merito anche di James Franco, chiamato al difficile compito di interpretare la storia di Aron Ralston, l’alpinista rimasto intrappolato tra due rocce nel Blue John Canyon. Nei cinque giorni di agonia Ralston decide di riprendere di tutto con una videocamera digitale in modo da lasciare una testimonianza della propria esperienza in caso di morte. Il film in certi tratti diventa psicologico e grottesco, rivelando frustrazioni e fobie di un individuo ad un passo della morte.


Oltre a consigliarvi la visione di questi film, vi ricordiamo l’appuntamento con i protagonisti di Life Below Zero, la serie ambientata nel mezzo del gelo dell’Alaska. Per info sulla programmazione date un’occhiata alla nostra Guida Tv!



© Copyright De Agostini Editore 2017 - P.IVA 01689650032
De Agostini Editore S.p.A., sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale, Partita IVA ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A., - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)