Yusaku Maezawa: il miliardario giapponese che volerà verso la Luna

Yusaku Maezawa, il famoso miliardario creatore del sito di abbigliamento Zozotown, sarà il primo turista a viaggiare intorno alla Luna. Il magnate sarà il cliente numero uno di Elon Musk che ha dato la notizia in diretta streaming prima di pubblicare un post su Twitter in cui confermava l'indiscrezione.

La partenza è programmata per il 2023, ma secondo gli scettici è una previsione fin troppo ottimistica. Space X, la società di proprietà di Musk, non ha ancora effettuato i test con il Big Falcon Rocket che è ancora in fase di sviluppo. Probabilmente le prime prove avverranno tra il 2019 e il 2020 e ci diranno di più sulle potenzialità effettive della prima agenzia di viaggi spaziali.

La durata totale della “passeggiata” spaziale dovrebbe essere di una settimana, tempo necessario per arrivare fino alla Luna, orbitare attorno al satellite e tornare indietro. Non è stata resa nota la spesa dell'imprenditore giapponese, ma è lecito pensare che sia fuori portata per la maggior parte della popolazione mondiale. L'astronauta italiano Paolo Nespoli è convinto che nel giro di dieci anni in rete aumenterà a dismisura l'offerta di pacchetti con questo tipo di viaggi alla stregua di quanto accade oggi con i motori di ricerca per i voli.



Maezawa, invece, non ha per nulla problemi economici. Ha un patrimonio di 3,5 miliardi di dollari accumulato grazie all'e-commerce soprattutto nel mercato asiatico. Per fare un esempio sul suo potere d'acquisto, lo scorso anno ha comprato per 110 milioni di dollari un dipinto (Untitled, 1982) di Basquiat che è andato ad arricchire la sua già vasta collezione privata. Per questo motivo, offrirà il biglietto ad 8 artisti tra pittori, scultori, musicisti e registi, con cui condividerà la storica avventura. Se non farete parte di questo piccolo gruppo di eletti potrete consolarvi seguendo tutti gli aggiornamenti sulla missione sul sito creato appositamente da Maezawa #dearMoon.

Visualizza questo post su Instagram

If Pablo Picasso had been able to see the moon up-close, what kind of paintings would he have drawn? If John Lennon could have seen the curvature of the Earth, what kind of songs would he have written? If they had gone to space, how would the world have looked today? People are creative and have a great imagination. We all have the ability to dream dreams that have never been dreamt, to sing songs that have never been sung, to paint that which has never been seen before. I hope that this project will inspire the dreamer within all of us. Together with Earth's top artists, I will be heading to the moon... just a little earlier than everyone else. I am truly blessed by this opportunity to become Host Curator of “#dearMoon”. I would like to thank Elon Musk and SpaceX for creating the opportunity to go around the moon in their BFR. I would also like to thank all those who have continuously supported me. I vouch to make this project a success. Stay tuned! *** ???????????????????????????????? ???????????????????????????????? ?????????????????????????????? ??????????????????? ???????????????????????????????? ??????????????????????? ??????????????????????? ??????????????????????????????????? ?????????????????????????????????????? #dearMoon???????????????????????????????????????? BFR??????????????????????????????SpaceX?????????????????????????????????????????????? ????????????????? ????????????? *** @dearmoonproject #dearmoon

Un post condiviso da Yusaku Maezawa (MZ) (@yusaku2020) in data:



© Copyright De Agostini Editore 2017 - P.IVA 01689650032
De Agostini Editore S.p.A., sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale, Partita IVA ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A., - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)