Buchi neri: cosa sono e come nascono?

I buchi neri sono senza dubbio gli elementi più misteriosi dello spazio. Negli ultimi anni gli studi di settore stanno cercando di fare chiarezza, ma le domande senza risposta rimangono ancora tante. Un buco nero è una regione dell'universo con un fortissimo campo gravitazionale in grado di inglobare qualsiasi altro corpo.

Quando una stella molto grande (più di 5 volte le dimensioni del sole) conclude il proprio ciclo vitale esplode e si trasforma in una supernova. A quel punto il nucleo dell'astro crolla sotto il proprio peso, si comprime e, infine, collassa in un unico punto. Quest'ultimo è estraneo alle principali leggi della fisica conosciute dall'uomo e non può emettere radiazioni (così si spiega, appunto, l'origine del nome).


La superficie del buco nero viene chiamata dagli astrofisici “orizzonte degli eventi”. Nessun oggetto né la luce può uscire da questo limite: si ritiene che la velocità di fuga, cioè la velocità minima necessaria ad un corpo per allontanarsi da un campo gravitazionale, che serve a un elemento per sfuggire ad un buco nero sia pari o superiore a quella della luce. Ma, poiché questa è quantificabile in 300mila chilometri al secondo ed è la massima velocità registrabile nell'universo, se ne ricava che tutto ciò che entra in buco nero non ne esce più.



Alla fine del Settecento il primo a teorizzare l'esistenza delle dark star fu John Michell, seguito pochi anni dopo da Pierre Simone de Laplace.Il contributo più importante allo studio di questo fenomeno dell'universo fu, però, quello di Albert Einstein che teorizzò la relatività e la curvatura dello spaziotempo prodotta da ogni oggetto. Successivamente Stephen Hawking sviluppò alcune brillanti intuizioni dello scienziato tedesco e arrivò a formulare una teoria secondo cui il Big Bang sarebbe la conseguenza di un buco nero inverso. Proprio il geniale fisico britannico aveva immaginato la storia degli studi d'astronomia come un percorso di conoscenza dal Big Bang ai buchi neri.

Se volete saperne di più su questi particolari regioni gravitazionali dello spazio, seguite le puntate diella seconda stagione di La Storia dell'Universo dove si parlerà, tra le altre cose, anche di buchi neri! Per info sulla programmazione consultate la nostra Guida Tv!



© Copyright De Agostini Editore 2017 - P.IVA 01689650032
De Agostini Editore S.p.A., sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale, Partita IVA ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A., - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)