La storia dell'aviazione in 10 tappe

Le puntate di Air Warriors, la nuova serie in onda sul canale 59 del digitale terrestre, ci stanno mostrando gli aerei militari più importanti dell'aviazione USA. Ma quali sono state le tappe principali della storia dell'aviazione? Ecco i 10 passi che hanno segnato la storia dell'uomo nei cieli.

1. LEONARDO DA VINCI
I primi studi con un approccio scientifico sulla possibilità di volare con una macchina si devono a Leonardo da Vinci. Tra le invenzioni del poliedrico genio, oltre ad un prototipo di elicottero e ai progetti contenuti nel Codice Atlantico sul volo degli uccelli, c'è anche l'ornitottero che può essere considerato il primo modello di aeromobile della storia dell'uomo.


2. FRATELLI MONGOLFIER

Nel 1783 Joseph Michel Montgolfier e Jacques Étienne Montgolfier fecero volare per la prima volta davanti al pubblico l' “Aerostate Révellion”, ovvero quella che poi sarà chiamata in loro onore mongolfiera. I due francesi furono celebrati un po' in tutta Europa: dal poeta italiano Vincenzo Monti allo stesso re di Francia Luigi XVI.


3. FORLANINI

Fu Enrico Forlanini nell'estate del 1877 a mostrare agli spettatori milanesi presenti una macchina dotata di motore ed eliche prendere il volo per una trentina di secondi prima di riatterrare dolcemente. Quella macchina da lì a qualche anno sarebbe diventato l'elicottero moderno.


4. VON ZEPPELIN

Ebbene sì, il gruppo rock dei Led Zeppelin prende il nome proprio dal conte Ferdinand von Zeppelin, inventore del dirigibile che dal 1900 ha iniziato a sorvolare i cieli di Germania e Svizzera. Probabilmente però, il brevetto originale è da assegnare al colombiano Carlos Alban, amico e collaboratore dello stesso von Zeppelin.


5. FRATELLI WRIGHT

Nel 1903 i fratelli Wright riuscirono a far decollare il loro Flyer, il primo modello di aeroplano dotato di motore. I tentativi iniziali non furono molto fortunati e si verificarono diversi incovenienti, poi il 17 dicembre 1903 si è realizzato quel decollo rivoluzionario che avrebbe cambiato per sempre la storia.


6. PRIMA GUERRA MONDIALE

L'invenzione dei fratelli Wright fu subito sviluppata dalle grandi potenze mondiali anche per fini militari. I primissimi aerei durante la Grande Guerra furono utlizzati solo per le ricognizioni e raramente per attaccare: in questi anni si segnalano, tuttavia, gli impieghi delle prime mitragliatrici sugli aerei.


7. SECONDA GUERRA MONDIALE

Completamente diverso il discorso una trentina d'anni dopo quando Germania, Inghilterra, Stati Uniti e Giappone possiedono un'aeronautica militare di primo livello. Hitler usa gli aerei della Lutwaffe per bombardare Londra, mentre i giapponesi distruggono la base americana di Pearl Harbor con attacchi kamikaze. Anche la popolazione civile inizia a conoscere la forza distruttiva dei velivoli militari.
 

8. IL BOEING 737 E IL CONCORDE

Nel 1968 Lufthansa ha cominciato ad utilizzare il modello 737 costruito e progettato dalla Boeing: è l'inizio di una nuova era per gli aerei passeggeri. Pochi anni dopo, nel 1976, debuta anche il Concorde lungo le tratte Parigi-Rio de Janeiro e Parigi-Dakar.


9. AEREI MILITARI INVISIBILI

Dagli anni Ottanta in poi le potenze militari, con gli Stati Uniti in testa, hanno cercato di creare aerei militari (stealth) che potessero sfuggire ai radar. Esempi famosi sono il Lockheed F-117 impiegato nella Guerra del Golfo e il russo Sukhoi Su-57.


10. DRONI E VOLI LOW COST

Con il nostro viaggio nel tempo siamo finalmente giunti ai nostri anni. I droni, come dimostrano le missioni in Siria e Iraq, possono sganciare bombe o colpire obiettivi con estrema precisione. Sul piano dell'aviazione civile, invece, le compagnie low cost hanno facilitato gli spostamenti abbassando il costo dei biglietti. Ma questa è storia recente.


Per saperne di più sui velivoli militari americani vi consigliamo di guardare le puntate di Air Warriors in onda solo su Alpha!



© Copyright De Agostini Editore 2017 - P.IVA 01689650032
De Agostini Editore S.p.A., sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale, Partita IVA ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A., - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)