Falcon Heavy: così Elon Musk si avvicina a Marte

Un'auto lanciata nello spazio mentre in sottofondo vanno le note di Space Oddity di David Bowie: sembra decisamente il finale irrealistico di un film ancor più irrealistico, vero? E invece no, proprio in questo momento una Tesla Roadster è in viaggio verso Marte, con a bordo un manichino astronauta.

Ieri 6 febbraio, alle 22 ora italiana, ha avuto successo il lancio del Falcon Heavy, l'ultimo gioiellino dell'azienda aerospaziale statunitense SpaceX, fondata dal visionario imprenditore Elon Musk.

Il Falcon Heavy, preceduto da Falcon 1 e Falcon 9, è solo l'ultimo di una serie di razzi progettati con un'ottica completamente diversa da quella finora avuta dalle altre agenzie spaziali: l'obiettivo, infatti, è quello di abbattere i costi riutilizzando i vettori (booster) che portano il razzo in orbita e nello spazio. I tre booster, contenenti ben 27 motori, danno una spinta di 2.300.000 kg forza e sono i più potenti attualmente disponibili; ieri dopo aver svolto il loro compito sono tornati indietro, atterrando in maniera impeccabile (almeno due su tre) nel punto prestabilito, pronti per essere riutilizzati.

Con un tifo da stadio, fatto da tutti i dipendenti dell'azienda che seguivano le varie fasi del lancio grazie a quattro telecamere posizionate in punti strategici del razzo, il Falcon Heavy ha lanciato nello spazio il modulo Dragon, contenente una Tesla Roadster rosso fiammante come carico di prova.

L'auto, il primo modello prodotto dalla Tesla, altra azienda di Elon Musk, avrà un'orbita eliocentrica il cui punto più lontano dal Sole sarà in prossimità dell'orbita di Marte, su cui non atterrerà per evitare il rischio di contaminare l'ambiente marziano.

L'obiettivo di Elon Musk è quello di impiegare questi razzi, e nello specifico il modulo Dragon, per trasportare carichi in orbita e alla Stazione Spaziale Internazionale e poi di riutilizzarli, considerato che sono programmati per ritornare integri sulla Terra. Il prossimo step, quello per cui il modulo è stato progettato, è il trasporto di persone, anche su Marte.

Il costo del lancio di un Falcon Heavy? 90 milioni per più di 16 mila kg di carico. Se invece volete risparmiare potete optare per un più economico Falcon 9, a 62 milioni, secondo il listino pubblicato dalla stessa SpaceX sul suo sito.

Il pianeta rosso sembra sempre più vicino e chissà che non possa davvero accadere che nel 2033 una colonia di essere umani si installi sul suolo di quel pianeta, come accade nella serie Marte, andata in onda su Alpha. Intanto non ci resta che sognare di razzi intelligenti e auto fluttuanti nello spazio.

Foto di copertina di SpaceX



© Copyright De Agostini Editore 2017 - P.IVA 01689650032
De Agostini Editore S.p.A., sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara - Capitale sociale euro 50.000.000 i.v. - Codice fiscale, Partita IVA ed iscrizione al Registro imprese di Novara n. 01689650032, REA di Novara 191951 28100 Novara - Società con Socio Unico, Società coordinata e diretta da De Agostini S.p.A., - Sede legale in via G. da Verrazano 15, 28100 Novara (Italia)